I bambini e la citta incontri

Fin dai primi anni Novanta il comune di Fano ha invitato i sindaci delle altre città italiane ad aderire al progetto. Attraverso iniziative che hanno coinvolto centinaia di città e di scuole, incontri nazionali per bambini e bambine, educatori e amministratori, è nata la Rete, che quasi subito è diventata internazionale. Le città formano una Rete Internazionale con segreteria generale presso I bambini e la citta incontri Internazionale. Attualmente conta 12 città, che si sono unite per dare maggiore forza al progetto nei loro territori. La Rete si riunisce in incontri periodici di formazione e supporto. Conta circa 60 città. Il coordinamento viene fatto dal Laboratorio Internazionale di Roma. Alcune di queste città hanno un laboratorio attivo da anni, altre hanno aderito alla rete solo in tempi recenti. Per consultare le attività delle città. Attualmente conta circa 35 città, una Provincia e un'isola.

I bambini e la citta incontri La Città dei Bambini

Alcune di queste città hanno un laboratorio attivo da anni, altre hanno aderito alla rete solo in tempi recenti. Tale condizione spesso è subita e non vissuta consapevolmente ed in modo fecondo: Tale impegno serve a non rendere episodico, marginale o propagandistico l'impegno delle Amministrazioni Comunali in direzione di "grandi appuntamenti". Fanno poco gli Stati. Un ruolo fondamentale lo dovranno svolgere le famiglie: I più recenti fotogrammi ci riportano alla mente gli spargimenti di sangue e le sofferenze atroci di vittime in Algeria, in tanti luoghi della ex-Jugoslavia, nel Medio Oriente, la disperazione degli albanesi e di tanti profughi provenienti dal sud del mondo, la violenza subita dai curdi, gli odi fratricidi nel Kosovo. La sua enorme valenza educativa e culturale lo rende metodo migliore per realizzare momenti di coinvolgente interculturalità. In tale contesto, la "Settimana" svolge la funzione di avvio del progetto e di rassegna e puntualizzazione periodiche delle idee e delle azioni ad esso collegate. La società globalizzata richiede una educazione globale, altrimenti saremo sommersi dagli effetti devastanti della globalizzazione, che si accompagna, spesso, a fenomeni di drammatico neo-etnocentrismo delle più variegate forme. Le fiabe, da sempre, hanno svolto un importante ruolo di trasmissione culturale ed esperienziale e di contributo alla crescita equilibrata e ricca dei ragazzi. Finalmente , in alcuni ambiti, si comincia a prendere coscienza ed ad operare per valorizzare in direzione della pace, del confronto e della cooperazione, le potenzialità culturali e geografiche di questa area. Ma cosa sta cambiando veramente? La Rete Spagnola Attualmente conta circa 35 città, una Provincia e un'isola.

I bambini e la citta incontri

Un ciclo di incontri gratuiti destinati a genitori, insegnanti ed educatori. Previsto dal progetto “La Città dei Bambini” in corso di svolgimento a Misilmeri, l’iniziativa è denominata “Pro Attivi” e il primo incontro sul tema “Le emozioni in infanzia: il genitore allenatore emotivo” si terrà venerdì 26 ottobre alle ore presso il Polo educativo per l’infanzia “La. Il laboratorio è stato un racconto della mia esperienza con i bambini, in parte legata agli incontri per “Storia di una matita” e “Storia di una matita. A scuola ”, ma soprattutto a un laboratorio svolto a Cosenza, la primavera scorsa, di esplorazione urbana e scrittura. E’ la realtà di oggi che si riflette – morbida, però, priva di stupide ansie e pregiudizi – in questa mini guida turistica che fa scoprire Catania ai bambini e la fa riscoprire ai genitori. La Rete italiana nasce formalmente nel , anno in cui si costituisce il Laboratorio internazionale "La città dei bambini" dell'Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Cnr, che ne cura il supporto e .

I bambini e la citta incontri